Rafforzamento e miglioramento della segnaletica. E’ questo quanto chiedono molti cittadini che risiedono nelle zone rurali del territorio di Vietri di Potenza, in particolare in prossimità dei due svincoli vietresi del raccordo autostradale Sicignano-Potenza. Molti automobilisti, in particolare in questi giorni, secondo i residenti per una segnaletica poco efficiente, si ritrovano ad uscire dallo svincolo e percorrere le strade delle contrade vietresi, perdendo quindi l’orientamento e non riuscendo più a proseguire sul raccordo, che sia in direzione Potenza o Salerno.

Tanto che molti, come ci è stato raccontato da alcuni cittadini, hanno addirittura suonato ai cancelli di alcune abitazioni per chiedere gentilmente informazioni sul percorso da fare. Succede quotidianamente, in particolare per molti diretti dalla Campania in direzione Potenza, forse per la segnaletica o per le indicazioni dei vari navigatori satellitari escono dal raccordo Sicignano-Potenza allo svincolo di contrada San Vito. Da lì a pochi passi c’è la possibilità immediatamente di immettersi sul raccordo e continuare in direzione Potenza, ma molti continuano per le strade comunali di contrada San Vito, Pantone, San Giovanni, per poi immettersi sulla ex Strada Statale 94, continuare su un percorso abbastanza tortuoso e riprendere il raccordo all’altro svincolo di Vietri di Potenza in contrada Cugni. Qualcosa di assurdo, dal momento che non c’è bisogno assolutamente di fare diversi chilometri.

Secondo molti residenti della zona, che quotidianamente danno indicazioni ai cittadini “Anas dovrebbe rafforzare la segnaletica sul tratto vietrese. Non è possibile che un automobilista che proviene da Buccino ed è diretto a Potenza deve uscire a Vietri e fare le strade di contrada, quando invece può tranquillamente percorrere tutto il raccordo, non essendoci limitazioni al traffico”.

Un altro problema potrebbe essere anche legato alle segnalazioni dei vari navigatori, che magari risultano non aggiornati, visto che il tratto è, ormai da 13 anni, oggetto di continui lavori e limitazioni. Molti si smarriscono e hanno difficoltà una volta usciti sul territorio vietrese. “Ad Anas – dicono alcuni residenti – chiediamo solo di rivedere bene la segnaletica e se necessario rafforzarla, perché anche negli automobilisti che si perdono e ci chiedono informazioni, notiamo non poca disperazione”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.