Punti Nascite. A Sapri un dibattito per chiedere risposte sulla sanità del Cilento e Vallo di Diano



























È ripreso questa mattina presso l’Auditorium “Cesarino” di Sapri il dibattito legato alle problematiche che negli ultimi mesi hanno riguardato gli ospedali di Sapri e Polla e la chiusura dei loro rispettivi Punti Nascite.

A chiedere un confronto con i rappresentanti degli organi statali e regionali è stato il Comitato di Lotta “Sapri 2018”.

Ci auguriamo che attraverso questo incontro possiamo ottenere risposte chiare e confortanti per la sanità del nostro territorio” ha dichiarato Luciano De Geronimo, rappresentante del Comitato di Lotta.










Dello stesso parere anche il Sindaco di Sapri Antonio Gentile e il Sindaco di Polla Rocco Giuliano, presenti all’incontro.

“Se la Regione Campania ha redatto un Piano ospedaliero è necessario che questo venga attuato – ha affermato il Sindaco Gentile – Lo scopo è garantire il diritto alla salute dei nostri cittadini”.

Pensiero condiviso dal Sindaco Giuliano che ha chiesto anche la possibilità di istituire un comitato territoriale dei cinque ospedali del Basso Cilento con lo scopo di un confronto periodico con i rappresentanti dell’Azienda Sanitaria Locale.

A garantire il mantenimento dei Punti Nascite è stato il senatore Francesco Castiello:“A breve avremo la definitiva sospensione del Decreto che prevedeva la chiusura dei Punti Nascite degli ospedali di Sapri e Polla – ha affermato – Tutto questo è stato possibile grazie al Direttore Sanitario Calabrese, al professore Sileri e al Comitato di lotta”.

Per quanto riguarda l’attuazione del Piano Ospedaliero e la realizzazione del DEA di primo livello stiamo aspettando la risposta ufficiale da parte del Governo dato che abbiamo risposto a tutte le prescrizioni – ha dichiarato il consigliere regionale Francesco PicaroneQuando il Governo sbloccherà le procedure di assunzioni il DEA di primo livello sarà operativo”.

– Maria Emilia Cobucci –

 

































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*