Commozione, dolore ma anche tanto orgoglio sono i sentimenti emersi questa mattina a Licusati quando i genitori di Pietro Petrucci, il più giovane dei militari caduto nella strage di Nassiriya, hanno svelato il monumento dedicato ai 28 militari che persero la vita.

Un omaggio con il quale l’Associazione Elaia e il suo Presidente Vincenzo Rubano hanno voluto ricordare non solo i caduti di Nassiriya ma tutti coloro che lottano ogni giorno per costruire la pace nel mondo.

“Il nostro ringraziamento va a tutte le Forze dell’Ordine che quotidianamente si impegnano a difendere la libertà, la giustizia e la pace – ha detto il Presidente Rubano – ed è questa l’Italia che ci piace raccontare e onorare”.

Ad accompagnare i genitori di Petrucci alla svelatura del monumento in occasione del Premio Nassiriya  c’era il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia che si è rivolto a tutte le Forze dell’Ordine appartenenti allo Stato italiano ringraziandole per l’immenso lavoro che svolgono.

“L’Italia ha bisogno di voi – ha dichiarato Boccia – ed è necessario che si porti rispetto per chi indossa con orgoglio qualsiasi divisa. Solo rafforzando l’idea della democrazia e della solidarietà possiamo consegnare un mondo migliore ai nostri figli”.

Dello stesso avviso il Sindaco del Comune di Camerota Mario Salvatore Scarpitta che ha ringraziato l’Associazione Elaia per il prestigioso evento, ed il Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino che ha rivolto un plauso al ministro Boccia, sempre molto attento ai problemi dei territori di periferia e a tutte le Forze Armate per l’impegno quotidiano.

La manifestazione si è conclusa con l’assegnazione dell’ambito riconoscimento a 26 italiani, militari e civili, che si sono contraddistinti per le loro azioni di pace. Tra questi ricordiamo il Generale dei Carabinieri Maurizio Stefanizzi, il Magistrato Catello Maresca, l’imprenditore sotto scorta Antonino De Masi e il giornalista Sandro Ruotolo che ha dedicato il premio al compianto Sindaco di Pollica Angelo Vassallo.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*