È stata la manovra di soccorso operata da un poliziotto, Giuseppe Lasala, a salvare la vita ad un gambiano probabilmente in preda all’overdose. E’ successo in città, in un appartamento di via Isca del Pioppo, dove vive un 40enne originario del Gambia, ma regolarmente domiciliato a Potenza.

L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine per alcuni precedenti relativi proprio alle sostanze stupefacenti, è stato ritrovato dalla compagna a pancia in giù sul letto. La donna, che credeva fosse deceduto date le sue condizioni, ha subito allertato i soccorsi. Immediatamente, sono giunti sul posto gli agenti del Reparto Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, diretti dalla dottoressa Francesca Leanza.

Quando uno dei poliziotti, Giuseppe Lasala, ha sentito appena il respiro faticoso dell’uomo è immediatamente intervenuto con una manovra salvavita che ha evitato la morte per soffocamento. Ha poi allertato i sanitari del 118 Basilicata Soccorso.

“Quando mi sono ritrovato davanti alla scena – ha dichiarato il poliziotto Giuseppe Lasala – ho notato l’uomo in difficoltà ed ho subito messo in pratica quello che mi hanno insegnato nella formazione di primo soccorso. Dopo le prime manovre di soccorso, per fortuna si è subito ripreso, poi immediatamente i sanitari del 118 hanno continuato ad operare ed è stato salvato”.

Intervento che dimostra come in ogni lavoro sia importante anche e particolarmente la formazione per il primo soccorso. Il gambiano, dopo la somministrazione di alcuni farmaci al Pronto Soccorso del “San Carlo”, si è ripreso del tutto.

Il lavoro dei poliziotti è però continuato all’interno dell’appartamento. Ai piedi del letto è stata rinvenuta e sequestrata una siringa mentre durante la perquisizione sono stati trovati circa 20 grammi di eroina pura ed alcuni grammi di marijuana. Per questo motivo, il 40enne è stato denunciato per possesso di droga.

– Claudio Buono –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*