Il Consiglio di Stato con un’ordinanza del 18 gennaio scorso ha riammesso il gruppo Anpas, con capofila l’Associazione Gopi, Pubblica Assistenza Onlus, Il Punto Onlus, alla gara per l’affidamento del servizio di emergenza urgenza nel lotto 13 presso l’Asl di Salerno. L’ordinanza è giunta dopo il lavoro di ricostruzione posto in essere dall’avvocato Dario Gioia del Foro di Salerno.

L’Azienda Sanitaria di Salerno aveva escluso in un primo momento dalla gara le Pubbliche Assistenze Anpas, atto al quale era seguito un primo ricorso al Tar che aveva respinto l’istanza. Il Tar di Salerno nella sentenza aveva evidenziato alcuni elementi che non riguardano il bando di Salerno ma quelli dell’Azienda Sanitaria di Napoli alla quale le Anpas non avevano partecipato.

Ragion per cui le associazioni difese dall’avvocato Gioia avevano deciso di ricorrere al Consiglio di Stato evidenziando l’errore del Tar e riconfermando le ragioni per cui le stesse sostenevano l’ingiusta esclusione dal Bando di Gara.

Siamo soddisfatti per la riammissione alla gara in quanto il Consiglio di Stato ha riconosciuto il valore aggiunto del volontariato e la correttezza della nostra documentazione. Speriamo ora che questo possa essere solo la prima istanza di riammissione a favore delle organizzazioni nazionali di volontariato che hanno partecipato alla gara” dichiarano i dirigenti dell’Ats.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

10/11/2017 – Postazioni 118. GOPI Caggiano e associazioni ANPAS escluse dall’affidamento, il TAR sospende il bando

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*