“A Polla stanno succedendo cose molto strane in merito alla riscossione della imposta TARSU relativa agli anni 2011,2012,2013,2014,2015 da parte della società SO.G.E.T. S.p.A.”

Con queste parole l’attivista del Movimento 5 Stelle Giovanni De Lauso, a nome del MeetUp Amici di Beppe Grillo “Polla con il Vallo di Diano”, interviene in merito ad una vicenda che da mesi sta facendo discutere nella cittadina valdianese.

E’ opportuno, a nostro avviso, che il sindaco Giuliano sospenda da subito la riscossione dell’imposta e verifichi contestualmente se la SO.G.E.T. S.p.a. (Società di Gestione Entrate e tributi) risponde a tutti i requisiti per poter svolgere questa funzione delicatissima e importante nel nostro comune, appurato che la Procura di Salerno ha aperto una inchiesta proprio a carico della SO.G.E.T. a seguito di un esposto fatto dal Movimento Difesa del Cittadino, proprio per tutelare i contribuenti di altre municipalità in cui la società in questione svolge lo stesso servizio – spiega De Lauso – L’articolo 38 lettera f del Codice degli appalti prevede, infatti, che fra i requisiti di ordine generale per la procedura di affidamento siano esclusi i soggetti che, secondo motivata motivazione della stazione appaltante, hanno commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara, o che hanno commesso un errore grave nell’esercizio della loro attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte della stazione appaltante”.










“Chiediamo pubblicamente al sindaco Giuliano (lo abbiamo fatto anche con una lettera fatta acquisire al protocollo del Comune) se dal tempo dell’affidamento e nel periodo in cui SO.G.E.T. S.P.A. ha operato e continua a operare nel nostro Comune ad oggi abbia fatto queste verifiche ed, eventualmente, di renderle pubbliche, comunicando ai cittadini pollesi i risultati di queste verifiche, i cittadini hanno il diritto di sapere se chi entra nelle loro case per mettere le mani nelle loro tasche possieda tutti i requisiti per poterlo fare o meno – conclude – Chiediamo, inoltre di sapere se la SO.G.E.T. S.pa. si sia mai dotata di una Carta dei Servizi da offrire ai cittadini di Polla, requisito, quest’ultimo, espressamente richiesto per i gestori dalle leggi in vigore in materia di appalto di servizi pubblici (Legge 244/07 e Decreto Legge n. 1/12.  Sono domande legittime a cui un amministrazione trasparente e attenta deve dare risposte certe ai cittadini. Per quanto ci riguarda annunciamo che stiamo preparando una grande manifestazione pubblica dal titolo “FERMIAMOLI ADESSO BASTASTOP SO.G.E.T. & SINDACO”. Comunicheremo a breve tempi e modalità.  Inviteremo Associazioni e cittadini a manifestare con noi, è ora di vederci chiaro, tutti insieme, nell’interesse di tutta la cittadinanza”. 

– redazione –    

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*