Continua il mancato pagamento degli stipendi in favore dei dipendenti della General Enterprise impegnati come operatori ecologici sul cantiere di Polla.

A denunciarlo è la Federazione Italiana Lavoratori Ambiente e Servizi e il segretario regionale vicario Domenico Merolla in un comunicato che proclama lo stato di agitazione dei lavoratori “visto il perdurare del mancato pagamento degli stipendi e la disattesa degli accordi raggiunti nella riunione del 27 Luglio”.

Il documento precisa che “il disappunto è dovuto anche in ragione del fatto che nell’incontro del 27 Luglio il confronto tra le parti, anche dai toni non usuali, aveva portato chiarezza per i lavoratori e reciproco rispetto dei ruoli”, sottolineando poi “la drammaticità delle condizioni economiche dei lavoratori che, è utile rammentarlo, vantano crediti da lavoro dipendente anche dal precedente gestore per decine di migliaia di euro”.

Il sindaco di Polla Rocco Giuliano, interrogato sull’argomento, ha precisato che il Comune ha già provveduto a regolarizzare la propria posizione nei confronti della General Enterprise.

Il comune è in regola con quanto dovuto, spetta ora alla ditta provvedere al pagamento degli stipendi ai dipendenti – ha dichiarato Giuliano – Ho contattato la General Enterprise e mi è stato riferito che si occuperanno a breve del pagamento degli arretrati”.

Il segretario Domenico Merolla smentisce per ora di aver ricevuto notizie in tal senso e in attesa di ulteriori sviluppi ribadisce, come da comunicato, che in assenza di alcun riscontro saranno intraprese azioni di protesta.

Mariarita Cupersito


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.