Si è tenuto ieri pomeriggio il Consiglio comunale di Polla che ha visto la trattazione di diversi punti all’ordine del giorno. La seduta è cominciata con i saluti e i ringraziamenti al parroco don Paolo Longo e al Maresciallo dei Carabinieri Giovanni Cunsolo.

Don Paolo è arrivato a Polla nel 1999 e ha guidato la parrocchia di “San Pietro Apostolo e Benedetto”. Lascia la comunità pollese per guidare dal 1° settembre la chiesa della “Santissima Annunziata” di Sala Consilina.

A nome della comunità di Polla esprimo a don Paolo Longo un caloroso saluto unitamente ai fervidi auguri per il nuovo importante incarico che andrà a ricoprire – commenta il vicesindaco reggente Massimo LovisoAbbiamo avuto il privilegio di vivere con don Paolo per 21 anni e abbiamo potuto apprezzare le sue doti non solo religiose ma anche organizzative e gestionali della vita parrocchiale. E’stato un costruttore di pace e un prezioso esempio per tutta la comunità. Una guida spirituale per i giovani e i meno giovani che hanno dimostrato affetto e hanno approfittato degli insegnamenti. Ha contribuito a formare le coscienze e a renderci consapevoli delle nostre potenzialità. Tengo a sottolineare la lungimirante azione di collaborazione con le istituzioni civili nel rispetto dei reciproci ruoli”.

L’Amministrazione ha consegnato al parroco una pergamena come testimonianza di affetto e di stima.

Me ne vado contento perché sono stato bene e abbiamo fatto tante cose belle – dichiara commosso don Paolo – Purtroppo bisogna partire, è un anno particolare però dobbiamo ricominciare. Ognuno deve rendere il proprio servizio per il bene della comunità. Dovete continuare a fare quello che facevamo insieme. L’augurio che vi faccio in questo periodo è che possiate vivere questo incarico di amministratori come un servizio che si rende prima agli altri poi a se stessi. Vi porterò nel mio cuore”.

Come spiegato dal presidente del Consiglio Giovanni Corleto, poi, il Maresciallo Cunsolo dal novembre 2011 ha guidato la locale Stazione dei Carabinieri ed a novembre del 2017 ha ricevuto un encomio insieme al Maresciallo Danilo Marzullo per aver sventato una rapina. Dal 15 luglio presta servizio presso la Stazione di Centola.

Voglio rivolgere il più vivo ringraziamento al Maresciallo ordinario Giovanni Cunsolo per il lavoro svolto in quasi 9 anni – continua Loviso – Si è integrato con la sua famiglia all’interno della comunità rispettando i ruoli e i compiti di ognuno. Se la nostra cittadina non è stata coinvolta in grandi eventi delinquenziali lo si deve anche alla Stazione Carabinieri e al Maresciallo che hanno saputo vigilare e vegliare sul nascere episodi criminali. Ha sempre svolto la sua attività con lealtà, coraggio, fedeltà e rispetto dei principi ispiratori dell’Arma. E’ riuscito ad instaurare un ottimo rapporto con tutti con una collaborazione tesa ad ottenere risultati importanti in termini di sicurezza. E’ stato un punto di riferimento e ha dimostrato alta professionalità”.

– Annamaria Lotierzo –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*