L’Amministrazione comunale di Polla, guidata dal sindaco Massimo Loviso, ha deliberato di partecipare al progetto “Sport nei Parchi” promosso da ANCI e “Sport e Salute S.p.A.”, attraverso la presentazione di una domanda di partecipazione alla linea di Intervento 1 modello progettuale, del valore indicativo di 10.000 euro, riguardante l’area inserita nel parco urbano naturale in località Iqbal. La proposta parte dal Presidente del Consiglio comunale e delegato allo Sport, Giovanni Corleto.

Sport e Salute S.p.A. e ANCI hanno predisposto un Piano di Azione per la messa a sistema, l’allestimento, il recupero, la fruizione e la gestione di attrezzature, servizi ed attività sportive e motorie nei parchi urbani ed in particolare per diffondere il Progetto “Sport nei parchi”. Quest’ultimo è rivolto a tutti i Comuni ed ha l’obiettivo di promuovere nuovi modelli di pratica sportiva all’aperto sia in autonomia che attraverso le associazioni sportive del territorio che siano facilmente replicabili con costi ridotti, promuovere l’utilizzo di aree verdi nei parchi pubblici per le attività sportive, offrendo allo stesso tempo un servizio gratuito alla comunità e sinergie di scopo tra i Comuni e le associazioni, che vadano oltre il periodo di emergenza, per l’utilizzo di aree verdi.

La Linea d’intervento 1 prevede l’installazione di nuove aree attrezzate e la riqualificazione di aree attrezzate esistenti, in cofinanziamento con i Comuni. Prevede da un lato la realizzazione di nuove aree attrezzate nei Comuni che ne sono sprovvisti, attraverso la dotazione di strutture fisse per lo svolgimento di attività sportiva all’aperto a corpo libero, dall’altro la riqualificazione delle aree attrezzate già presenti nei parchi cittadini. In entrambi i casi è previsto un nuovo modello di gestione attraverso l’adozione delle aree attrezzate da parte di un’associazione sportiva operante nel territorio. Per questa linea di intervento saranno installate attrezzature per un valore massimo di  25.000 euro. In ogni caso, l’importo dell’intervento sarà cofinanziato nella misura del 50% da Sport e Salute e del 50% dal Comune.

Le realtà sportive del territorio hanno risentito pesantemente della chiusura di palestre ed impianti a decorrere dal mese di febbraio 2020 per l’emergenza Covid-19 e necessitano di occasioni per ripartire con le proprie attività rivolte alla cittadinanza – afferma Corleto -. E’ necessario sostenere ed incentivare la pratica sportiva nel territorio comunale, attraverso la messa a disposizione di spazi nel verde che possano rispondere alle esigenze di pratica sportiva e motoria ricreativa dei cittadini”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.