Polla: approvato in Consiglio il Regolamento di videosorveglianza. Verranno attivate 35 telecamere



































Il Consiglio comunale di Polla ha approvato ieri il Regolamento per la disciplina della videosorveglianza sul territorio comunale.

Il regolamento è un ottemperamento all’esigenze di sicurezza che si esplicita con la videosorveglianza. Prevediamo l’attivazione di 35 telecamere, mentre alcune sono già in funzione – dichiara il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Corleto – Garantiamo ai cittadini la salvaguardia dei dati registrati dalle telecamere infatti la cabina di raccolta delle immagini è chiusa ad esterni”.







Il responsabile dell’attività di Sorveglianza è il Comandante della Polizia Municipale che, insieme agli altri agenti, provvederà a far visionare le immagini registrate qualora un cittadino ne facesse domanda. È affidata al sindaco Rocco Giuliano la responsabilità legale per il trattamento dei dati registrati.

Il regolamento prevedeva inizialmente due tempi differenti per la conservazione dei dati: 24 ore per le immagini non rilevanti per la sicurezza (controllo del traffico, innalzamento del fiume), 7 giorni per quelle telecamere puntate sui luoghi che potrebbero interessare alle Autorità Giudiziarie. Su questo punto c’è stata un’obiezione da parte della minoranza.

Propongo di modificare il punto – ha affermato Fortunato D’Arista in cui si affronta la durata della conservazione dei dati perché non si può sapere quando le autorità giudiziarie si serviranno delle immagini registrate. Sarebbe conveniente prolungare il mantenimento a 7 giorni per tutte le registrazioni”.

Il Consiglio ha accolto l’obiezione approvando quindi il Regolamento per la disciplina della videosorveglianza sul territorio di Polla.

– Ornella Bonomo –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*