E’ stato colpito con un mattone in fronte, il poliziotto di 28 anni originario di Sapri ma in servizio a Viareggio, attualmente ricoverato in ospedale a Livorno. Si tratta del figlio del comandante della Polizia Stradale di Sapri, Domenico Fierro.

Il giovane agente, conosciuto da tutti Lello, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per il trauma cranico riportato, ma le condizioni non sono gravi ed è fuori pericolo.

La colluttazione è avvenuta ieri sera con uno spacciatore nordafricano che l’ha colpito in testa con un mattone. L’agente è stato aggredito poco prima delle 21 nel corso di un’operazione di contrasto allo spaccio in pineta messa in campo dal commissariato di polizia di Viareggio. Il 28enne si trovava lì con alcuni colleghi.

Solidarietà all’agente è arrivata dal Prefetto di Lucca Laura Simonetti e dal questore di Lucca Vito Montaruli, che si sono recati stamattina all’ospedale di Livorno per far visita a Fierro, sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per ricomporre la frattura frontale. Dovrà rimanere in ospedale sotto osservazione medica almeno per 48 ore per il monitoraggio del decorso post operatorio.

Sono in corso indagini per risalire all’aggressore. Intanto a Viareggio è polemica sulla violenza subita dal poliziotto mentre era in servizio per contrastare il dilagante fenomeno dello spaccio di droga.

– Marianna Vallone –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*