“Piccoli passi, un po’ per volta”. Il motto che ha fatto la storia della Russo Service di Sala Consilina Giuseppe Russo protagonista della rubrica "Fare Impresa. Professionisti si raccontano"



































Da una piccola officina alla svolta nei primi anni ‘70, la Russo Service di Sala Consilina protagonista della rubrica di Ondanews, “Fare Impresa. Professionisti si raccontano” con una storia che inizia da due fratelli, Giuseppe e Rosario, che uniscono le forze e intraprendono un cammino imprenditoriale sotto il vessillo “Russo Service Fiat veicoli industriali”.

“Fin da giovane passavo la notte pensando ai motori esordisce l’imprenditore Giuseppe Russo che con il passare degli anni ha visto la piccola officina di famiglia crescere, offrendo un ventaglio di servizi sempre più ampio e oggi forte degli attuali 35 collaboratori. Nel 2001 il fratello Rosario è venuto a mancare e ho perso il mio braccio destro prosegue commosso Giuseppe, ma la nuova generazione ha saputo colmare il vuoto lasciato e “i ruoli ripartiti tra nipoti e figli hanno consentito di continuare a crescere”.

Del passato rimpiange l’importanza che si dava alla “parola d’onore e ad una stretta di mano, mentre oggi – prosegue – si arriva a disconoscere una firma e il lavoro fatto in officina”. Sul piano delle difficoltà Giuseppe sottolinea che i tanti obblighi fiscali, lo smaltimento, la gestione del personale hanno complicato il lavoro e rimpiange “un passato in cui si guadagnava di più e si spendeva di meno”.








Anche sul piano lavorativo ci sono stati tanti cambiamenti, “una diagnosi sui veicoli la facevi con l’orecchio, dovevi essere un professionista” ci racconta ancora Giuseppe che riconosce nelle tecnologie un grande aiuto e per questo alle nuove generazioni invita sia a studiare che a fare tirocinio riproponendo il suo motto “piccoli passi, un po’ per volta”.

– Tania Tamburro –






































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*