Il personale della Divisione Anticrimine della Questura di Potenza, coadiuvato dall’Arma dei Carabinieri, ha dato esecuzione al provvedimento adottato dal Tribunale di Potenza, Sezione Misure di Prevenzione, su proposta del Questore di Potenza Antonino Pietro Romeo, con il quale è stato attivato il dispositivo di controllo anti-stalking nei confronti di G.G., di 36 anni, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno.

L’uomo, responsabile di atti persecutori nei confronti della sua ex compagna, è stato condannato dal Tribunale a 10 mesi di reclusione. Al termine dell’espiazione della pena, con la rimessione in libertà, il 36enne è stato sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale per la durata di 1 anno, con l’attivazione del braccialetto elettronico.

Il braccialetto elettronico, primo ad essere attivato nella provincia di Potenza, consentirà la vigilanza costante al fine di evitare che l’uomo possa avvicinarsi alla propria ex compagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.