Nelle prime ore della mattina, a Santa Maria di Castellabate, i Carabinieri della Compagnia di Agropoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Vallo della Lucania, su richiesta della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, nei confronti di un 55enne ritenuto responsabile di omicidio preterintenzionale aggravato.

Il provvedimento restrittivo scaturisce da un’attività investigativa avviata nel maggio del 2015 dopo le gravi lesioni riportate dalla moglie dell’arrestato, poi morta proprio a causa delle stesse il 29 dicembre 2015 in una struttura riabilitativa di Telese Terme (BN).

L’indagine, svolta attraverso metodi tradizionali e attività tecniche, ha fatto emergere che il marito della vittima il 20 maggio 2015, durante una lite scaturita per futili motivi all’interno dell’abitazione familiare, avrebbe ripetutamente percosso la donna procurandole un violentissimo trauma cranico.




La donna, dopo essere stata ricoverata presso l’ospedale di Vallo della Lucania in gravissime condizioni, fu successivamente trasferita nella struttura medica riabilitativa dove è morta. Dall’esito dell’autopsia e dai successivi approfondimenti investigativi sono quindi emersi gravi indizi a carico del marito ed é stato possibile accertare anche a una serie di ripetute violenze subite dalla donna nel corso degli anni.

L’uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di Vallo della Lucania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

21/5/2015 –Litiga con la moglie, la spinge a terra e la manda in ospedale. Donna di Castellabate in gravi condizioni

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*