È mistero sulle cause dell’avvelenamento che si è verificato venerdì pomeriggio a Palomonte in località Sperlonga intorno alle 16, dove un uomo ha ingerito dell’acido destinato all’utilizzo nelle industrie.

Potrebbe trattarsi di un tentativo di suicidio finito male di cui non si conoscono le motivazioni o di un errore accidentale che avrebbe portato l’uomo a scambiare l’acido con l’acqua, quello ha spinto un operaio indiano di 31 anni, a ingerire un potente acido utilizzato per il lavaggio delle macchine utilizzate per la produzione del latte nelle industrie zootecniche.

L’uomo è dipendente di un allevamento di bufale di Palomonte. Ad accorgersi dell’accaduto, un amico che lo ha subito soccorso e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “San Francesco d’Assisi” di Oliveto Citra dove il 31enne è stato sottoposto a tutti gli accertamenti sanitari previsti nei casi di avvelenamento.

L’uomo, in stato confusionale, è stato subito ricoverato con codice rosso presso il reparto di rianimazione dove resta in gravissime condizioni.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri della Stazione di Contursi Terme diretti dal maresciallo Bruno Sacchinelli. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi.

Mariateresa Conte


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*