Le guardie ecozoofile ed ittiche del comando provinciale dell’Anpana (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente) hanno scoperto uno scarico abusivo nel torrente Rio Freddo di Padula. Lo scarico, probabilmente di derivazione industriale, sversava nel corso d’acqua reflui e scarti di lavorazione.

Le guardie hanno subito segnalato l’anomalia all’Autorità giudiziaria e a quella amministrativa per l’apertura di un’inchiesta penale e l’assunzione di provvedimenti che eliminino lo sversamento.

“Gli autori di questo illecito, di natura penale ed amministrativa, saranno perseguiti nelle opportuni sedi – ha commentato il responsabile provinciale dell’Anpana, Vincenzo Senatore – al fine primario di porre fine allo stato di abuso e di illegalità agli scarichi senza depurazione nei fiumi salernitani”.

Nelle prossime settimane saranno, inoltre, predisposti nuovi servizi di vigilanza con l’obiettivo di verificare lo stato di salute anche di altri fiumi, tra cui il fiume Tanagro, il fiume Sele e il fiume Bianco.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*