Tensione alle stelle, questa mattina, presso la sede della Comunità Montana Vallo di Diano a Padula. Un operaio forestale di Sala Consilina ha infatti minacciato con un attrezzo agricolo alcuni dipendenti dell’ente montano valdianese. A scatenare l’ira dell’uomo, il mancato pagamento di cinque mensilità arretrate.

I toni inaspriti dell’uomo, ben presto, hanno lasciato spazio a delle vere e proprie minacce con un attrezzo agricolo ai danni di due impiegati. La situazione, fortunatamente, non è degenerata grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri della Stazione di Padula allertati dal Presidente della Comunità Montana Raffaele Accetta che hanno così provveduto ad allontanare l’uomo. Costante il contatto telefonico con l’ente del Presidente Accetta che questa mattina non si trovava in sede.

“Non è la prima volta che accadono simili episodi – ha dichiarato Accetta – gli operai legittimamente rivendicano un loro diritto ma sbagliano interlocutore. Posso dire che la nostra è una di quelle Comunità che è stata attenta a ridurre i disagi. Non è inerzia – ha concluso – ma purtroppo un ritardo del trasferimento dei fondi regionali che si ripercuote su noi. Ben presto, grazie al nostro costante impegno, verrà integrata la totalità della cifra arretrata”.

– Claudia Monaco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.