Sono stati anni difficili, anzi drammatici, per la sanità del lagonegrese, il cui personale medico e sanitario è stato messo a dura prova da mancanza di strategia sanitaria e da un turn-over invocato sulla carta ma mai praticato. All’ospedale di Lagonegro risorge e risplende finalmente il sole“. Lo afferma il consigliere della Regione Basilicata del gruppo FI, Francesco Piro.

Dopo la discussa riforma sanitaria del 2017 che ha determinato l’accorpamento del nosocomio di Lagonegro all’Azienda Ospedaliera Regionale “San Carlo” di Potenza, i tagli e le riduzioni di personale che hanno fortemente depotenziato il plesso ospedaliero “San Giovanni”, portandolo quasi alla chiusura, il nuovo Governo regionale ha invertito la rotta.

Un potenziamento sanitario importante e senza precedenti, che non lascia spazio ad alcuna interpretazione o critica“, afferma Piro.

L’organico in servizio verrà ancora rinforzato con l’assegnazione di nuove importanti figure sanitarie: 14 Medici (Pronto Soccorso, Laboratorio Analisi, Ginecologia, Anestesia, Pediatria, Urologia e Chirurgia) e 10 tra Infermieri e Oss. Questo significativo flusso di arrivi si aggiunge agli altri 7 medici recentemente arrivati (3 Ginecologi, 3 Anestesisti 1 Broncopneumologo).

Un segnale di attenzione senza precedenti e di straordinaria importanza per la sanità del lagonegrese – sottolinea Piro -, frutto di un lavoro di squadra e di un impegno incessante delle Istituzioni competenti. Dopo il potenziamento del personale medico, il mio impegno di consigliere regionale sarà rivolto all’ampliamento e alla ristrutturazione del Plesso ospedaliero. A breve sarà convocata la Conferenza di localizzazione per l’approvazione del progetto del nuovo padiglione per un costo di circa 19 milioni di euro. La mia priorità è mettere al primo posto la sicurezza dei cittadini, il cui diritto costituzionale alla salute può essere sostanzialmente garantito soltanto attraverso il potenziamento della sanità del lagonegrese“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*