Si teme per la sopravvivenza del reparto di Cardiologia dell’ospedale dell’Immacolata di Sapri dove si registra una notevole carenza di medici.

A lanciare l’allarme è Gerardo Paradiso, delegato CISL FP del presidio ospedaliero del Golfo di Policastro il quale, da un’analisi della situazione attuale, prospetta che il reparto non ha futuro e che la chiusura avverrà per consunzione.

Senza un intervento deciso e decisivo da parte della Direzione strategica dell’ASL Salerno – afferma Paradiso – attraverso un reclutamento straordinario di cardiologi, la speranza che nel nosocomio possano continuare le attività di cardiologia sono sempre meno“.

Tre dirigenti medici non riescono a garantire le attività sulle 24 ore e per sette giorni settimanali. Di notte e nei festivi sono solo due infermieri a presidiare la struttura con rianimatore e cardiologo in reperibilità – conclude -. Una organizzazione eccezionale ma che non può diventare strutturale con rischio di grave ridimensionamento delle attività. Si intervenga con rapidità, prima che sia troppo tardi“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*