“Nostro padre ci ha insegnato la cultura del lavoro”. Il segreto del successo della Pinto srl di Polla Angelo Pinto protagonista della rubrica “Fare impresa. Professionisti si raccontano“





























Angelo Pinto Polla 2018

Un’esperienza che nasce da lontano con nostro padre e prosegue con me e mio fratello“. Questo il segreto del successo della Pinto srl di Polla, leader nazionale nel settore della produzione e commercializzazione di tapparelle, frangisole, porte a soffietto e box doccia.

Ospite di questo appuntamento con la rubrica di Ondanews “Fare impresa. Professionisti si raccontano“ è Angelo Pinto, uno dei titolari ella Pinto srl insieme al padre Giuseppe e al fratello Nicola. La storia della Pinto srl nasce nel 2012, dalla volontà dei due fratelli Pinto di sviluppare le competenze e le potenzialità imprenditoriali che a loro sono state tramandate dal padre.








Da subito nascono due stabilimenti per far fronte alle esigenze dei clienti sia del centro-nord che del centro-sud, la sede di Polla nel Vallo di Diano che conta un’area produttiva di circa 24mila metri quadrati in continua espansione, in cui lavorano più di 100 dipendenti e lo stabilimento di Polesine Zibello in provincia di Parma, gestito proprio da Angelo, che fornisce circa 50 opportunità di lavoro dipendente e con una superficie totale di circa 16mila metri quadrati.

Il legame con il territorio della famiglia Pinto è forte e saldo, anche se “le prospettive di crescita per il futuro del Vallo di Diano si prospettano molto difficili per la continua emigrazione dei giovani, che rappresentano il fulcro del futuro di questo Paese, in zone che offrono maggiori opportunità lavorative – confida a Ondanews Angelo Pinto – ma noi continuiamo a credere in questo territorio e a investire risorse per riqualificarlo. Un esempio è l’abbattimento dell’ex area Episcopo per far posto a nuovi impianti produttivi che creeranno ulteriori posti di lavoro“.

– Maria De Paola –

 































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*