Scende in campo con una proposta di modifica di legge sulle elezioni regionali il gruppo di intellettuali che critica l’operato del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

E’ quanto riporta il quotidiano “La Repubblica” dopo la lettera inviata qualche settimana fa al segretario nazionale del Partito Democratico, Enrico Letta, dove si definiva l’attività di De Luca come “regional-sovranista, clientelare, familistica, affaristica”.

Adesso, i nomi illustri che firmarono la missiva (tra questi Aurelio Musi, Isaia Sales, Maurizio Braucci, Nadia Urbinati, Massimo Villone, Luciana Libero, Paolo Macry e Marco Plutino) si sono spinti anche oltre chiedendo di bloccare la possibile terza ricandidatura alle regionali di De Luca.

Gli intellettuali hanno redatto una bozza di modifica della legge elettorale inviandola ai gruppi parlamentari del centrosinistra e del Movimento 5 Stelle. L’obiettivo è fissare un incontro con i capigruppo per discutere dei contenuti della normativa.

A occuparsi in prima persona della redazione del testo sono stati i due costituzionalisti Villone e Plutino.

De Luca, occorre sottolineare, non ha mai annunciato una sua eventuale ricandidatura.


  • Articolo correlato:

17/03/2022 – “La Campania non è De Luca, gestione clientelare”. Intellettuali scrivono al segretario Pd Letta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.