Partono le domande per ottenere il mutuo garantito dallo Stato in favore dei giovani under 36 finalizzato all’acquisto della prima casa. La garanzia di Stato sarà dell’80% in caso di ISEE del richiedente non superiore a 40.000 euro; per chi supera questa soglia, invece, la garanzia scende al 50%. Si potrà richiedere il mutuo ai fini del solo acquisto, così come anche per l’acquisto e la ristrutturazione dell’immobile (con aumento dell’efficienza energetica) o con accollo da frazionamento (dal costruttore).

Oltre ai giovani fino a 36 anni di età, potranno fare domanda per l’accesso al mutuo prima casa garantito all’80% dallo Stato anche:

  • Coppie coniugate ovvero conviventi more uxorio da almeno due anni, in cui almeno uno dei richiedenti non abbia compiuto trentasei anni al momento della presentazione della domanda;
  •  Conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari;
  • Famiglie monogenitoriali con figli minori, e più precisamente: persona singola non coniugata, né convivente con l’altro genitore di nessuno dei propri figli minori con sé conviventi; persona separata/divorziata ovvero vedova, convivente con almeno un proprio figlio minore.

Accanto alle agevolazioni sul mutuo, per i giovani che acquistano la prima casa c’è anche l’esenzione delle imposte di registro, ipotecaria e catastale. In caso di vendita soggetta ad Iva, è invece attribuito un credito d’imposta di ammontare pari all’imposta corrisposta in relazione all’acquisto. La somma riconosciuta può essere utilizzata in diminuzione dalle imposte di registro, ipotecaria e catastale, dalle imposte sulle successioni e donazioni, così come per pagare l’Irpef o per il versamento di altre imposte in compensazione.

Si potrà fare domanda d’accesso al Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa fino al 30 giugno 2022.

Per info: www.studioviglionelibretti.it – info@studioviglionelibretti.it

Telefono: 0975/399004  Cellulare: 338/8122100

Vai alla RUBRICA DEL CONSULENTE – a cura dello Studio Viglione Libretti –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*