Museum at Night Challenge” è la sfida a sostegno dei siti di interesse culturale che negli ultimi mesi hanno subito, così come altri settori, la brusca frenata dovuta alla pandemia. L’iniziativa, che si svolge sui social, ha raggiunto moltissimi musei italiani ed europei che si sono sfidati raccontando cosa accade di notte nel sito culturale quando le luci si spengono.

Anche le Grotte di Pertosa-Auletta hanno preso parte alla challenge europea e per partecipare alla sfida social si è scoperto che “la grotta non dorme mai!“.

Il lavorìo della natura nelle Grotte di Pertosa-Auletta è lento ma incessante, che fuori sia notte o giorno, estate o inverno” fanno sapere dall’importante sito culturale valdianese.

Protagoniste della “Notte al Museo” nelle Grotte sono le minifigures Lego, all’opera nelle ore notturne per esaminare e modellare la caverna, goccia dopo goccia, dando vita a concrezioni mozzafiato.

Grazie al MAV Museo Archeologico Virtuale di Ercolano per averci coinvolto e al museo belga per aver lanciato questa challenge che si è diffusa in tutta Europa. Non vediamo l’ora di sapere cosa accade di notte al Museo del Suolo, al Museo Speleo Archeologico e alla Certosa di Padula” concludono dalle Grotte.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*