Muro Lucano, dopo il crac finanziario il Ministero dell’Interno approva il Bilancio riequilibrato



































Dopo il dissesto finanziario, il Commissario straordinario e le varie commissioni operative in Municipio, una buona notizia arriva per Muro Lucano.

Il Ministero dell’Interno ha infatti approvato il Bilancio riequilibrato dell’Ente grazie al lavoro messo in campo nel primo anno di attività amministrativa dal sindaco Giovanni Setaro e dalla sua squadra di governo.

Dall’insediamento della nuova Giunta, dopo le attività del Commissario straordinario nominato a gennaio 2017, è iniziato un lavoro incentrato molto sul Bilancio. Un lavoro complesso che ha avuto delle ricadute, sia sulle voci di entrata che in quelle di uscita.







“In appena un anno – ha dichiarato il sindaco Giovanni Setaro –siamo riusciti a raggiungere questo importante obiettivo. Il Comune era una nave quasi affondata. Ci abbiamo messo amore, passione e grinta, ristrutturandola. Ora siamo pronti a navigare per i prossimi anni a vele spianate”.

Si è parlato tanto negli ultimi anni del crac finanziario di Muro Lucano con problemi anche per i pagamenti degli stipendi ai dipendenti.

“Oggi – ha concluso Setaro – possiamo dire che chiuderemo il Bilancio in avanzo e, anche se saremo sottoposti per anni alle norme sul dissesto per il pagamento dei debiti relativi alla massa passiva, Muro Lucano ha un futuro chiaro. Guardiamo avanti, lavoriamo, programmiamo e proviamo a costruire insieme una città normale che tutti vogliamo”.

Per ovviare ai problemi finanziari, nel febbraio dell’anno scorso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella firmò un decreto di nomina di una commissione straordinaria di liquidazione che ha poi operato in Municipio. Adesso, però, il futuro per i muresi sembra essere più roseo.

– Claudio Buono –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*