Da oggi è possibile utilizzare sul territorio di Montesano Sulla Marcellana la “Carta Giovani“, strumento nato per offrire ai giovani residenti condizioni particolari e vantaggiose attraverso la fruizione di sconti, facilitazioni e offerte accordati dai soggetti e dalle aziende del territorio che hanno aderito all’iniziativa. A darne notizia il sindaco Giuseppe Rinaldi e l’Amministrazione Comunale.

La finalità del progetto – spiega l’assessore alle Politiche Giovanili, Rosanna Pepe – è quella di agevolare la fascia di popolazione giovanile fra i 15 ed i 35 anni di età, offrendo così il più ampio coinvolgimento dei giovani nella vita della comunità locale. L’iniziativa è volta anche a promuovere le attività commerciali del nostro territorio auspicando un incremento della domanda e occasione per farsi conoscere. Chi vuole ancora partecipare sia come giovane che attività, alla Carta Giovani Montesano, può scaricare i moduli dal sito del comune, al banner apposito, o dalla nostra Public App dove si possono rinvenire anche l’elenco delle attività che partecipano al momento all’iniziativa con le relative promozioni. Inoltre, in questi giorni, sarà apposto un bollino all’ingresso delle attività che aderiscono a Carta Giovani”.

Ringrazio le numerose attività di Montesano che finora hanno aderito e quelle che verranno, – dichiara il sindaco Rinaldi –  i tantissimi giovani che hanno sottoscritto la carta, gratuita e personale, consentendo così poter avviare da domani un progetto sperimentale di economia di comunità col principio di base di spendere meglio nel proprio paese. Tuttavia, credo possiamo e dobbiamo andare oltre! Chiederò al Presidente della Comunità Montana di inserire al prossimo ordine del giorno della Conferenza dei Sindaci del Vallo di Diano la proposta di creare, col tempo e con l’ausilio di tutte le amministrazioni, una Carta Giovani del Vallo di Diano! Per tale iniziativa comprensoriale ritengo che possono svolgere un ruolo attivo le belle realtà dei Forum dei Giovani presenti sul territorio. Un’iniziativa concreta, innovativa che sia da spunto anche per la redazione di un Piano Giovanile comprensoriale, uno strumento politico, culturale, associativo di vasta area, a cui un’Amministrazione giovane come la nostra vuole apportare un contributo serio, approfondito, nuovo, credendo, come più volte detto, che la questione generazionale nel nostro territorio non sia più differibile”.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*