“Montesano sulla Marcellana assente dal Distretto Turistico Cilento, Vallo di Diano, Sele, Tanagro”.

A dichiararlo con un manifesto pubblico, è il gruppo di minoranza consiliare “Risveglio Civico” formato da Renivaldo Lagreca, Amanda Cozza, Pasquale Cestari e Michele D’Alvano.

Tiene banco, infatti, la notizia dei giorni scorsi che vede, tramite decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del Turismo Dario Franceschini, l’istituzione del Distretto turistico del Cilento, Sele, Tanagro e Vallo di Diano: attraverso i Distretti si cerca infatti di rilanciare l’offerta turistica dei territori, offrendo così opportunità di rilancio.

Tra i comuni valdianesi, aderenti, Atena Lucana, Sala Consilina, Polla, Sassano, Teggiano, Padula ,Pertosa, Monte San Giacomo, San Rufo. Assente, appunto, Montesano.

“Notiamo con dispiacere – scrivono – che non è stata deliberata l’adesione in tempo utile. Simile omissione è in evidente contrasto con l’indirizzo programmatico e isola il territorio comunale a chiara vocazione turistica e termale, da qualsiasi strategia di cooperazione e aggregazione sul piano delle opportunità imprenditoriali e di valorizzazione del territorio”.

“Il nostro comune – continua il gruppo – aveva ricevuto invito a deliberare la partecipazione al Distretto, ma la Giunta non ha provveduto”.

Risveglio Civico – concludono – censura simili distrazioni, ricordando che simili opportunità dovrebbero essere accolte con solerzia perche è difficile che si possano ripetere. Il danno provocato all’economia è assai grave per passare inosservato”.

– Claudia Monaco – 


  • Articoli correlati

Montesano: vicenda Distretto Turistico. L’Amministrazione risponde al gruppo “Risveglio Civico”

Istituito il Distretto Turistico Cilento, Sele, Tanagro e Vallo di Diano


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*