Tanta emozione e partecipazione per il primo memorial dedicato ad Antonio Stefano Radesca e Giuseppe Guercio.

Le comunità di Buonabitacolo e Montesano sulla Marcellana, luoghi di origine di Guercio e Radesca, si sono ritrovate presso il campo sportivo di Prato Comune alla presenza di tantissimi amici, conoscenti, associazioni e familiari legati ai due giovani amici prematuramente scomparsi in tragiche circostanze e a pochi anni di distanza l’uno dall’altro.

La giornata è iniziata con un raduno di camion a cui è seguita, nel pomeriggio, una Santa Messa presieduta dai parroci Don Elia Guercio e Don Maurizio Esposito e a cui hanno preso parte tra gli altri, i familiari dei giovani, Giancarlo Guercio, sindaco di Buonabitacolo e Giuseppe Rinaldi, sindaco di Montesano. Durante la celebrazione è stato ricordato anche Mattia Caso, scomparso prematuramente con Guercio.

È importante fare memoria – le parole di Don Elia nell’omelia – fate sì che queste morti improvvise e ingiuste possano essere passione e desiderio di vita piena e che portino frutto”.

I due sindaci, congiuntamente, hanno donato alle famiglie una targa accompagnata da parole di stima e affetto.

La giornata è continuata con un torneo di calcetto e biliardino.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano