Ex voto suscepto(“Secondo promessa fatta”) è l’antica formula latina per esprimere gratitudine nei confronti della divinità. La preghiera di supplica e di ringraziamento è spesso accompagnata da un voto: una promessa a Dio di adempiere qualcosa offrendo anche uno spontaneo ringraziamento al santuario. L’offerta dell’oggetto è il segno di questa riconoscenza e diviene perciò un atto di culto e di devozione divina. A questa tematica è dedicata la mostra che aprirà il prossimo 8 agosto alle ore 18.00 a Montesano sulla Marcellana nel restaurato Palazzo Gerbasio in Via Roma.

La mostra, organizzata e curata dal direttore del Museo Civico Giuseppe Aromando e dal direttore del MuDiF Rosario Petrosino, è promossa in sinergia con l’Amministrazione Comunale e in collaborazione con le associazioni Agape e Didrammo. Il percorso espositivo vuole approfondire l’intimo e personale rapporto dell’uomo con la trascendenza. Inoltre, il percorso è articolato in due sezioni, una sacra materica (argenti, terracotta, legno, collage, stoffa, cera) ed una iconica fotografica.

Alla presentazione prenderanno parte S.E. Mons. Antonio De Luca, Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Rosa Carafa della Soprintendenza per i Beni Ambientali, Architettonici, Artistici e Storici di Salerno e Avellino, Emilia Alfinito, direttrice della Certosa di Padula, Tommaso Pellegrino, Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

A seguire verranno inaugurati Palazzo Gerbasio e Piazza Castello.

– Chiara Di Miele –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*