Per la mobilità estiva del 2021, alla luce anche della graduale uscita dal contesto pandemico, Anas prevede che gran parte degli italiani si sposterà all’interno del Paese privilegiando la mobilità su gomma, contribuendo ad un sensibile incremento del traffico sulle strade rispetto agli anni precedenti, non solo per spostamenti di breve e medio raggio, ma anche di lungo raggio.

In vista delle prime partenze per le vacanze, con l’obiettivo di facilitare gli spostamenti dei vacanzieri lungo la rete di strade e autostrade gestita, Anas provvederà a rimuovere, a partire dal 23 luglio e fino al 5 settembre, 435 cantieri degli 800 presenti sulla rete che possono avere impatto sulla viabilità estiva. Parallelamente è stata programmata una intensa attività informativa, con l’impiego di molteplici canali di diffusione, per informare gli utenti.

Per la situazione dei cantieri inamovibili i viaggiatori possono consultare prima di partire il sito stradeanas.it alla sezione Info viabilità/Piani interventi (link www.stradeanas.it/piani-interventi).

Con l’obiettivo di offrire un viaggio sicuro, confortevole e informato, l’operazione di rimozione cantieri si unisce al Piano mobilità estiva 2021 che sarà varato a breve in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, insieme a Viabilità Italia, al Ministero degli Interni, all’Aiscat, alla Protezione Civile, alla Polizia Stradale, alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*