Continua a tenere banco la questione riguardante la carenza di sangue negli ospedali del Salernitano e dopo vari appelli, ultimo in ordine di tempo quello dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Salerno, è intervenuto in merito anche il presidente della Commissione regionale Aree Interne e consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano.

Questa carenza di sangue sta provocando preoccupazione dati anche i notevoli ritardi e i rinvii degli interventi chirurgici.

Torna alto l’allarme per la mancanza di sangue negli ospedali della provincia di Salerno. Una carenza che da qualche settimana coinvolge lo stesso ospedale ‘Ruggi’ del capoluogo. All’origine, come nei primi mesi dell’emergenza pandemica, il timore da parte di tantissimi cittadini di recarsi negli ospedali a donare per paura di contrarre il virus – commenta Cammarano – Faccio mio l’appello, giuntomi in queste ore, dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno. Donare sangue equivale ogni giorno a salvare tantissime vite umane, oltre a consentire a chi dona un monitoraggio costante del proprio stato di salute. Per questo invito i nostri cittadini a tornare a recarsi nei centri di raccolta, non soltanto in quelli allestiti dall’Avis, ma anche al San Leonardo e agli ospedali di Nocera, Battipaglia, Polla e Sapri, dove sono messe in campo tutte le possibili misure precauzionali per evitare il contagio”.

  • Articolo correlato:

26/01/2022 – Carenza sangue negli ospedali del Salernitano. L’appello dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.