Lo Sporting Sala Consilina riscatta la sconfitta rimediata ad Aversa e vince in modo netto il confronto con l’AP calcio a 5, prima squadra in questa stagione ad interrompere la sequela di vittorie del club caro al patron Giuseppe Detta, e lo fa ritrovando la doppia cifra in fatto di gol realizzati (10-4).

Gli uomini di Foletto hanno messo in ghiaccio il team casertano già nella prima frazione chiusa sul punteggio di 7-1. Dopo la vittoria sofferta sul campo della Junior Domitia, il tecnico dei gialloverdi chiedeva una prova di carattere ai suoi e Gallon, oggi capitano per l’assenza dell’infortunato Vavà (dovrebbe rientrare sabato), hanno risposto con i fatti mostrando sul campo una prestazione di alto profilo che ha annichilito gli uomini di Mangiacapra.

La partita si è sbloccata dopo tre minuti con la rete dell’ultimo arrivato Bavaresco, a cui, in paio di giri di lancette, ha fatto seguito un micidiale uno-due messo a segno da Ortega prima e Morgade dopo. Con la gara incanalatasi sui binari giusti è stato tutto più agevole per lo Sporting Sala Consilina che, complice la difesa incerta dei casertani, ha trovato altre tre marcature siglate da Morgade, Carducci e ancora Bavaresco. Una nota curiosa: tutti e 5 i marcatori alla fine fanno registrare una doppietta a testa. Prima della chiusura del tempo da mettere a nota anche la rete dell’AP di Caetano, che ha trasformato il tiro libero e la griffe di Brunelli, che ha mandato le squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa lo Sporting ha ridotto l’intensità e i casertani hanno trovato la rete con Scheleski, prima del nuovo allungo gialloverde firmato Brunelli, Ortega e Carducci, poi nei minuti finali, anche con il portiere di movimento, l’AP ha reso meno pesante il passivo e siglato altre due reti utili per le statistiche con Caetano e De Crescenzo per il definitivo 10-4.

Unica nota stonata per i gialloverdi l’ammonizione di Morgade che dovrà saltare la prossima partita con i sanniti.

Soddisfatto per la vittoria il trainer Foletto, che pensa già alla sfida verità sul campo del Benevento che, vincendo di misura 2-1 sul campo del Potenza, rimane ad una lunghezza dai salesi. Nei prossimi 40 minuti c’è in palio il primato che vale la promozione diretta in serie A2. Un match tutto da vivere.

– Redazione sportiva –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*