Il Comune di Acri, in provincia di Cosenza, ed i Comuni di Napoli, Sanza, Sapri, Padula e Buonabitacolo hanno approvato un patto di gemellaggio con il quale intendono rafforzare il reciproco legame partendo dalla figura Giovanni Battista Falcone, patriota nato ad Acri che nel 1857 finì trucidato il 2 luglio a Sanza assieme a Carlo Pisacane.

L’iniziativa è partita dal Comune di Acri con l’obiettivo di creare reti e legami, nuovi e preesistenti, fra autorità locali e favorire la cooperazione e gli scambi fra le comunità. Un mezzo per cercare di mantenere vivo il ricordo dell’evento storico della spedizione di Sapri.

I 6 Comuni, dunque, attraverso il patto decidono di mantenere relazioni di interscambi culturali che garantiscano il progresso, lo sviluppo ed il benessere di tutte le comunità unite da un grande desiderio di convivenza e si impegnano a collaborare per il miglioramento culturale rafforzando le relazioni ispirate a comuni desideri di interscambi culturali, rafforzamento del turismo e dello sviluppo sociale ed economico. Le parti decidono di istituire forme di collaborazione organizzando annualmente un convegno finalizzato alla valorizzazione della spedizione di Sapri e di tutti i suoi componenti e più in generale sul Risorgimento italiano.

I cittadini dei Comuni prenderanno parte ad attività mirate ad accrescere la conoscenza e il loro senso di appartenenza al territorio, permettere di partecipare attivamente al dialogo e al confronto per la realizzazione del bene comune, creare nuovi legami e rafforzare quelli già esistenti.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*