Le opere di Francesca Adriana D’Anza, 21 anni di Sala Consilina, iscritta all’Accademia delle Belle Arti di Brera, esposte alla collezione d’arte della BNP Paribas Swiss Foundation di Lugano.

La giovanissima artista, diplomatasi due anni fa presso il Liceo Artistico di Teggiano, ha proposto un lavoro che si basa su una ricerca artistica che, come scrive la rivista di arte e cultura contemporanea Artribune, si sviluppa su opposti coesistenti: acqua e fuoco, blu-rosso, femminile-maschile, nascita-morte, fossile-mutevole, luce-ombra che, uniti con equilibrio ed armonia, in un tempo ciclico tra eros e thanatos, ci ricongiungono ad un Tutto. Tra i blu dell’acqua si scoprono corpi che galleggiano e sprofondano”.

Alcune opere sono esposte all’interno e nella vetrina della banca; l’esposizione prosegue poi con altre opere negli spazi espositivi della Fondazione e Gipsoteca Gianluigi Giudici al piano superiore. La mostra sarà visitabile fino al 16 settembre.

Francesca D’Anza è soltanto l’ultima “scoperta” del Liceo Artistico di Teggiano ad aver già raggiunto risultati straordinari in campo nazionale. Prima di lei, infatti, altri studenti del Liceo Artistico di Teggiano hanno conquistato spazi importanti nel panorama artistico nazionale, tra cui Mario Capo, Chicco Sabbatella, Antonello Paladino, Pietro Manzi e Luigia Marotta.

– redazione –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.