Una domenica mattina diversa e particolarmente emozionante quella vissuta dalla comunità di Sala Consilina e dai fedeli che hanno partecipato alla Santa Messa. Le telecamere di Rai 1 hanno fatto tappa nella cittadina valdianese e hanno trasmesso in diretta la celebrazione eucaristica che ha avuto luogo nella chiesa di Sant’Anna.

La diretta è cominciata con una breve presentazione di Sala Consilina e delle sue bellezze artistiche, culturali e paesaggistiche. La regia è stata curata da don Michele Totaro mentre il commento liturgico è stato affidato ad Elena Bolasco. Ha anticipato la funzione il programma di approfondimento religioso “A Sua Immagine” condotto da Lorena Bianchetti.

Ad officiare la cerimonia religiosa della III domenica di Quaresima è stato il parroco don Luciano Laperuta insieme ai parroci don Paolo Longo e don Emilio Giuseppe Cafaro. Ad animare la Messa è stato il coro parrocchiale.

In questo tempo quaresimale pieno di ansia e preoccupazioni ma ricco di grazia, il Signore ci fa compiere un percorso di fede che ci fa riappropriare del vero volto di Dio – sottolinea nell’omelia don Luciano – Ne scopriamo la bellezza nella nostra vita. Nell’attraversare il deserto ci fa comprendere che esso non è il luogo ostile nel quale vagare ma è il luogo dell’incontro, dell’ascolto e dell’innamoramento. Ci chiede di liberarci delle immagini distorte che abbiamo di lui, di passare dal Dio che abbiamo nella nostra mente al Dio di Gesù Cristo. Dio è amore. L’amore non si compra, non si impone e non si finge. Preghiere e offerte esprimono un senso pieno se trasfigurate in Cristo che le purifica e le riveste della dignità dell’amore. Non possiamo coinvolgere Dio in un gioco mercantile ma dobbiamo cambiare mentalità. Dio è amore e ci ama di amore gratuito. Dentro l’uomo è la verità, buon cammino di Quaresima”.

Presenti anche il sindaco Francesco Cavallone con l’Amministrazione comunale, il Maresciallo della locale Stazione dei Carabinieri Giacomo Mezzo e il Luogotenente della Guardia di Finanza Giuseppe Iannarelli, il caposquadra del locale Distaccamento dei Vigili del Fuoco, Alessandro Morello, e il Comandante della Polizia Municipale Andrea Lasala. 

Dopo la funzione, la linea è passata di nuovo alla trasmissione “A Sua Immagine” ed è stato trasmesso il consueto Angelus di Papa Francesco recitato non dalla tradizionale finestra del palazzo apostolico ma da Qaraqosh, città dell’Iraq dove si è recato per far visita alla comunità cristiana locale martoriata dalle persecuzioni. Papa Francesco è partito venerdì e questo è il suo primo viaggio dopo 15 mesi di stop a causa della pandemia.

– Annamaria Lotierzo –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*