La Regione Campania e l’assessore Matera protagonisti della Borsa Internazionale del Turismo a Milano



























La Regione Campania protagonista dell’edizione 2019 della Borsa Internazionale del Turismo in programma fino a domani a Milano. Nella tre giorni che, come consolidata tradizione, intende favorire l’incrocio tra domanda e offerta per gli operatori del settore, sono presenti oltre 100 tra aziende, associazioni e istituzioni a cui l’assessorato regionale al Turismo garantisce ospitalità in uno stand di oltre 400 metri quadrati, oltre alle agende di appuntamenti con i più importanti e prestigiosi tour operator nazionali e internazionali.

L’obiettivo istituzionale è quello di sostenere l’incremento dei flussi turistici nel nostro territorio veicolandoli verso le numerose proposte culturali, naturali e artistiche favorite da una tradizione ricettiva molto diversificata e di qualità, sia in ambito alberghiero che extralberghiero.

La Campania è ormai la seconda regione italiana per incremento di presenza turistica e, soprattutto, ospita importanti tesori culturali a partire dai siti Unesco materiali e immateriali.








La Campania è la seconda regione in Italia per quel che concerne la crescita delle presenze turistiche – ha sottolineato l’assessore al Turismo Corrado Matera – I dati parlano di un successo frutto della nostra capacità di programmazione che intendiamo potenziare e riproporre anche per il futuro. Le proposte e i progetti che presentiamo alla Borsa Internazionale del Turismo a Milano danno la possibilità agli operatori e agli addetti ai lavori di vendere il prodotto Campania in tempi utili. E’ un percorso sinergico tra pubblico e privato fondamentale per realizzare efficaci azioni di marketing finalizzate al consolidamento e alla crescita degli obiettivi raggiunti sul mercato nazionale ed estero”.

Nello stand della Regione si stanno tenendo in questi giorni conferenze tematiche per illustrare le principali proposte culturali che renderanno ancora più prezioso il patrimonio ambientale e artistico del territorio oltre a raffinate degustazioni che rappresentano una sorta di viaggio nel gusto tra le province campane.

– Chiara Di Miele –































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*