Sono state consegnate questa mattina all’ospedale “Luigi Curto” di Polla delle apparecchiature mediche donate dalla Pro Loco di Sassano e dall’associazione “Antonio Finamore” di Sala Consilina.

Scopo della donazione è quello di ringraziare il personale medico e paramedico del presidio ospedaliero impegnato quotidianamente nell’assistenza ai pazienti con grande attenzione e professionalità e per il grande impegno messo in campo durante i mesi di emergenza Covid-19.

Come Pro Loco abbiamo fatto qualcosa di molto semplice perché volevamo dare il nostro contributo al territorio – dichiara il presidente Stefano Antonello Aumenta -. Abbiamo lanciato una raccolta fondi e grazie ad essa abbiamo potuto acquistare due monitor per controllare le funzioni vitali dei pazienti più gravi. Vorrei, però, ringraziare anche gli operatori dell’ospedale di Sapri e Vallo della Lucania”.

Presenti anche il presidente Anna Giovanna Aumenta e alcuni membri dell’Associazione salese che hanno fatto dono di un carrello medicale. “Portando avanti sempre il ricordo di Antonio abbiamo voglia di sostenere in qualunque modo le iniziative del territorio – commenta -. Questo carrello lo abbiamo donato con amore”.

Presenti alla consegna anche il Responsabile del Reparto Emergenza Covid e Primario del Reparto di Urologia Domenico Rubino, il Direttore Sanitario Luigi Mandia, la Protezione Civile ANPAS Vola Sassano presieduta da Margherita Marra, alcuni associati della Pro Loco e l’Amministrazione di Polla, guidata da Massimo Loviso.

Sono particolarmente orgoglioso perché questa donazione viene dal mio Comune – sostiene il Primario -. Donare è un atto di grande solidarietà. Abbiamo fatto il nostro dovere, ci siamo impegnati e i risultati si sono visti. E’ andata molto bene e questo lo abbiamo potuto fare grazie al supporto venuto dall’esterno e dalle grandi donazioni arrivate che inorgogliscono noi abitanti del Vallo di Diano”.

L’ospedale ha fatto un grande lavoro perché qui c’era un focolaio terribile e abbiamo avuto perdite umane rispetto alle quali possiamo rivolgere un pensiero di affetto e di ricordo perpetuo – riferisce Mandia – Non dimenticheremo mai chi c’è stato, come la popolazione di questo territorio che ha trovato condizione identitaria e la forza per farci andare avanti. Questo ospedale è sempre di più l’ospedale della gente”.

Mandia ha colto l’occasione per annunciare la realizzazione di alcuni ambulatori di tipo specialistico e di branche mediche e chirurgiche che saranno situate al primo piano della palazzina dell’Amministrazione e che consentiranno di praticare visite in sicurezza secondo le normative anti Covid.

Durante l’incontro è stato fatto un minuto di silenzio per ricordare il Sindaco Rocco Giuliano e i presenti hanno rivolto parole di stima e di affetto per un politico che tanto si è speso per il suo paese e per l’intero territorio e grande difensore dell’ospedale.

– Annamaria Lotierzo – 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*