Lago: la frazione abbandonata“. Così la definisce Luigi Maurano, consigliere comunale di Castellabate. “Eppure è ricca di bellezze storiche, paesaggistiche e naturali di ineguagliabile valore – dichiara -. Invece, a causa di una viabilità non organizzata in maniera efficace, di una manutenzione ordinaria e straordinaria praticamente inesistente, di una completa assenza amministrativa sul demanio, tutto viene lasciato alla logica del caos con conseguente regressione dello sviluppo turistico della zona“.

Maurano ricorda che in questi anni più volte ha sollecitato interventi concreti per superare criticità non più tollerabili. “Ad oggi, però, niente di concreto è stato fatto” afferma.

Molte discese a mare sono ancora inaccessibili nell’immediato ai mezzi di soccorso – spiega Maurano – . È qualcosa di assurdo e pericoloso. Se è vero che durante un malore ogni secondo è di vitale importanza, capirete quanto sia scellerato da parte dell’Amministrazione comunale non risolvere tale problema. E i solleciti ufficiali sono stati tanti. Per non parlare della gestione delle spiagge pubbliche. Trovare un cestino è come scorgere un’oasi nel deserto. Fino ad arrivare al controllo serale del territorio e ai servizi per l’infanzia. Né uno spazio apposito predisposto, né un evento programmato. Il nulla. Addirittura in piena piazza si assiste alla totale incuria dello spazio antistante la scuola, certificata dall’erba alta che si presenta agli occhi dei passanti. E la cosa più sconcertante è che quando un’Associazione cerca di sopperire a queste mancanze non riceve nemmeno risposta ufficiale dall’Amministrazione. Rimbalzati da un ufficio all’altro, nei meandri della spicciola burocrazia“.

Poi un cenno alla navetta serale che collega le frazioni al centro storico di Castellabate:”Come ogni anno questa navetta non passa neanche per sbaglio dalla frazione Lago“.

Insomma Lago merita di più – conclude il consigliere -. Più attenzione, più organizzazione, più investimenti e più servizi“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*