In merito alla vicenda dell’insegnante positiva al Covid-19 presso la Scuola Secondaria di Primo Grado di Padula e a seguito delle disposizioni dell’ASL per il contenimento del contagio è intervenuta la Sindaca Michela Cimino.

 “Il Dipartimento di Prevenzione ASL Salerno – dichiara – ha comunicato che una docente della Scuola Secondaria di Primo Grado – Plesso Scolastico San Francesco, non residente nel Comune di Padula, è risultata positiva al test Covid-19. Il Comune, di concerto con la Direzione Scolastica, sta adottando tutte le misure anti-contagio da Covid-19 previste dalla nuova normativa, finalizzate a ridurre il rischio di trasmissione in ambito scolastico”.

Il gruppo di opposizione Padula Visione Comune chiedeva infatti immediati provvedimenti, che non sono tardati ad arrivare.

“In particolare, – continua la Prima Cittadina – abbiamo già provveduto alla sanificazione dei locali della scuola e a sospendere, a scopo cautelativo, l’attività didattica in presenza per le sole classi 2A, 2B e 3A della Scuola Secondaria di Primo Grado – Plesso Scolastico San Francesco, per il tempo necessario a consentire gli approfondimenti sanitari e di tracciamento, necessari al contenimento della diffusione del virus. Al personale scolastico e agli alunni si prega di continuare a rispettare scrupolosamente le ormai note e consuete norme igienico-sanitarie e dei relativi comportamenti, sia in ambiente scolastico che all’esterno della scuola, per contrastare la diffusione del virus”.

“La nostra Amministrazione Comunale – conclude la Sindaca – è in prima linea nella difesa della salute dei cittadini, in modo particolare dei più giovani e delle persone fragili”.


  • Articolo correlato:

Padula: insegnante positiva al Covid-19. Sospese le attività in presenza per tre classi 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano