Non sempre si sa come assumere un farmaco e spesso noi farmacisti diamo per scontato che tutti sappiano come assumerli.

È capitato che persone abbiano assunto compresse effervescenti senza diluirle per poi avere effetti collaterali non poco fastidiosi. Esistono diverse formulazioni! Tutte le formulazioni dipendono sempre dal principio attivo che si deve assumere e da come agisce. La formulazione più conosciuta e diffusa è la compressa, sotto varie formulazioni.

Si conoscono le compresse rivestite per migliorare la presentazione e mascherare odori e sapori sgradevoli. Il rivestimento protegge, inoltre, il farmaco dagli agenti atmosferici (luce e umidità) e dà una maggiore resistenza.

Ci sono anche le compresse solubili che possono essere rivestite o non rivestite. Queste devono essere disciolte in acqua e poi una volta che sono completamente solubilizzate si possono assumere. Le compresse orodispersibili sono da sciogliere in bocca, si disperdono rapidamente prima di essere inghiottite ed hanno un assorbimento più rapido rispetto alle compresse da deglutire.

Le compresse masticabili, lo dice la parola stessa, devono essere ben masticate o succhiate, la loro assunzione può essere seguita dall’ingestione di acqua o latte. Le compresse a rilascio modificato hanno degli eccipienti particolari che vanno a modificare la velocità e/o il tempo necessario al rilascio del principio attivo e possono essere o a rilascio prolungato o ritardato.

Nel caso di rilascio prolungato si libera il farmaco lentamente nel tempo permettendo di prolungare la durata del suo effetto rispetto ad una forma farmaceutica classica. Nel caso di quello ritardato, invece, si rilascia il farmaco dopo un periodo di latenza e sono principalmente le forme gastroresistenti, in modo che il farmaco passa in modo sicuro attraverso lo stomaco, dove i succhi gastrici potrebbero normalmente distruggere il rivestimento e il rilascio del farmaco può causare gravi danni. Le compresse effervescenti hanno una formulazione per la quale le sostanze (carbonati o bicarbonato) reagiscono con l’acqua e liberano anidride carbonica.

Queste devono essere disciolte prima di essere assunte (il Bentelan è una compressa effervescente). Le compresse effervescenti vengono formulate principalmente con dosaggi per bambini così da facilitarne l’assunzione. Se avete dubbi su come assumere i medicinali chiedete al vostro farmacista: saprà spiegarvi le modalità corrette.

– Monica T. Gallo –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*