Anche quest’anno il Liceo Classico “Marco Tullio Cicerone” di Sala Consilina partecipa all’iniziativa “Libriamoci” nella consapevolezza che, mai come in questo momento, la lettura aiuti a vivere meglio. Si tratta di una campagna nazionale rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, dall’infanzia alle superiori, che si è svolta dal 16 al 21 novembre.

L’invito è stato quello di ideare e organizzare iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online, svincolate da ogni valutazione scolastica. L’obiettivo del progetto, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico, è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura.

Contagiati dalla gentilezza” è stato il tema scelto tra quelli proposti quest’anno. Le classi II A e II B, rispettivamente nelle giornate del 17 novembre e 21 novembre, hanno incontrato lo scrittore Francesco Paolo Oreste.

Al centro del dibattito il tema della gentilezza ma anche Daniel Pennac, Erri De Luca, Dostoevskij e, in generale, le tante vite vissute attraverso i testi e gli autori. A conclusione della lettura del saggio di Gianrico Carofiglio “Della gentilezza e del coraggio” gli studenti hanno realizzato un video che li ha visti coinvolti nel ruolo di registi ed interpreti.

Le classi IV B e IV C  hanno avuto come testo di riferimento il romanzo “Novecento” di Alessandro Baricco, letto a voci alterne dagli alunni. Le letture di passi scelti sono state registrate in un breve video che raccoglie i passaggi più emozionanti del testo liberamente selezionati ed interpretati dai ragazzi.

– Claudia Monaco –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*