“Non siamo d’accordo che i gestori debbano fare da controllori”. E’ quanto dichiara il presidente di FedAPI – Federazione Artigiani e Piccoli Imprenditori Pietro Vivone in occasione dell’entrata in vigore, da oggi, del Green Pass obbligatorio per le consumazioni al tavolo al chiuso nei ristoranti e bar.

Il decreto legge prevede che i titolari o i gestori delle attività per le quali serve il certificato sono tenuti a verificare che l’accesso ai servizi avvenga nel rispetto delle prescrizioni. Dunque spetta ai titolari degli esercizi controllare il pass, attraverso Verifica C19, l’app ufficiale del Ministero della Salute.

È anche possibile assegnare a terzi lo svolgimento dell’attività di controllo mediante una delega che deve essere conferita con atto formale, sottoscritto da delegante e delegato che contenga anche le istruzioni per lo svolgimento dell’attività. La delega va tenuta in esercizio e a disposizione delle autorità in caso di eventuali controlli.

“Ci adegueremo anche questa volta – sottolinea Vivone – tuttavia i ristoratori sono stanchi di essere la categoria che paga per tutti senza avere dei ristori degni di questo nome. FedAPI, in questo senso, si sta mobilitando con discussioni ministeriali per supportare i ristoratori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.