Giovane tenta il suicidio da un cavalcavia a Milano. Camionista ebolitano sale sul rimorchio e lo salva



































Si è comportato da vero eroe Gabriel Bocra Ionut, 31enne rumeno che da meno di otto anni vive ad Eboli. Il giovane camionista, infatti, venerdì mattina, lungo il tratto di Tangenziale Est Esterna che porta al raccordo con la Milano-Venezia, ha salvato la vita ad un 19enne milanese che ha tentato di lanciarsi dal cavalcavia “Gabbarella” di Pozzuolo Martesana.

Il giovane si è seduto con le gambe penzolanti lungo l’arcata del cavalcavia e tra i primi a vederlo è stato proprio Gabriel, alla guida del suo camion e in compagnia della moglie Bianca. La Polizia Stradale di San Donato Milanese, allertata sul posto, ha cercato di tranquillizzare il ragazzo, ma quando le cose si sono fatte più tese gli agenti hanno deciso di far avanzare il camion dell’autista ebolitano, che è salito sul rimorchio, ha parlato a lungo con il 19enne e lo ha convinto a saltare sul cassone, dove entrambi si sono stretti in un abbraccio.

Subito dopo il gesto eroico, Gabriel ha ripreso il suo viaggio in camion, senza lasciare il nominativo e far sì che gli agenti e le persone interessate potessero ringraziarlo. Ma la Polizia Stradale, grazie all’azienda di trasporti per cui il 31enne lavora, è riuscita a rintracciarlo per complimentarsi.








Anche il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, ha espresso il suo particolare apprezzamento per il concittadino eroe. “Mi sono subito messo in contatto con l’azienda per complimentarmi con Gabriel Bocra Ionut – dichiara il primo cittadino –Nei prossimi giorni sarà ricevuto in Comune per ricevere da parte dell’Amministrazione comunale un doveroso encomio“.

– Chiara Di Miele –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*