Una vittoria che ripaga tanti sforzi e dona soddisfazione quella raggiunta da Francesco Sanseviero, 30enne di Padula classificatosi al primo posto alla “Sila 3 Vette“, la Winter Race più a sud d’Europa, una sfida invernale notturna sull’Appennino calabro, precisamente nelle zone alte della Sila.

È l’unica gara del genere che si è svolta quest’inverno in Italia, 140 km da percorrere nella neve a piedi, con la fat-bike o sugli sci. La sfida è divisa in 4 gare: 140 km, 80 km, 40 km e 21 km. I 140 km si sviluppano lungo l’altopiano che unisce il Monte Scuro, il Monte Curcio e il Monte Botte Donato, alto 1928 metri, per un totale di 5500 metri di dislivello.

Per ogni gara ci sono diverse categorie, run, fat-bike e sky, e il giovane campione padulese si è classificato primo assoluto di tutte le categorie e primo nella sua categoria che è la fat-bike.

Sila 3 Vette è un’esperienza unica – ci racconta Francesco dopo la premiazione – dona momenti preziosi, in cui ci si sente soli con il proprio corpo, momenti di totale estraniazione dal mondo. Si è pervasi dal silenzio della natura, l’unico rumore è il proprio respiro, la mente è libera da ogni pensiero e sembra tutto così bello. Ma è anche tanto sacrificio, allenamenti duri e lunghi, costanza e tanta forza di volontà. Credo che come in tutte le gare sportive per raggiungere grandi risultati bisogna raggiungere un equilibrio tra decisione, perseveranza, fiducia in sè stessi e consapevolezza dei propri limiti e io nel mio piccolo sto cercando di portare avanti la mia passione in questo modo. Questa è la mia seconda esperienza in Sila 3 Vette e sono orgoglioso del risultato raggiunto anche quest’anno. Sono fiero di aver rappresentato il Vallo di Diano e la mia squadra ‘Bike in Tour’ in questa meravigliosa esperienza. Adesso dovrò impegnarmi ad affrontare una nuova sfida, mi aspetta Rovaniemi 2022 in Finlandia (premio ottenuto con Sila 3 Vette come primo classificato nella categoria fat-bike) e l’affronterò con tutta la passione e la forza che ho“.

– Chiara Di Miele –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*