Finti avvocati truffano una coppia di anziani cilentani. Identificati grazie alla videosorveglianza



































Le estorsioni di denaro di finti avvocati o carabinieri tornano protagoniste nel Cilento. Vittima dell’ennesima truffa è una coppia di Perdifumo, contattata al telefono da un finto avvocato che spiegava come alla figlia fosse stata comminata una sanzione a seguito di un incidente stradale da saldare nell’immediato, per evitare l’arresto, in quanto la donna avrebbe investito un’altra donna rimasta gravemente ferita.

Poco dopo i truffatori si sono presentati alla porta della coppia, che preoccupata per le sorti della figlia ha consegnato ai finti avvocati il corrispettivo in contanti e oro presenti in casa.

Negli ultimi giorni, dopo il lavoro dei Carabinieri della Compagnia di Agropoli, coordinati dal Capitano Francesco Manna, che ha portato all’identificazione dei truffatori. Si tratta di tre persone del Casertano, rintracciate dai Carabinieri grazie alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, che hanno permesso di ricostruire l’accaduto e incastrarli.







La tecnica della truffa è sempre la stessa: i finti avvocati chiamano persone anziane, facendo leva su finti incidenti accaduti ai figli per ottenere pagamenti in denaro o monili per migliaia di euro.

– Marianna Vallone –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*