medio c

Il miele è un prodotto alimentare che le api producono e trasformano dal nettare dei fiori, quindi, naturale, sano, genuino, nutriente, di facile digestione, energetico, ricco di vitamine, sali minerali ed enzimi che lo rendono un ottimo integratore alimentare. Ha un alto potere dolcificante ma con un apporto calorico inferiore rispetto allo zucchero, grazie alla presenza del fruttosio.

Il miele è ottimo contro tosse e mal di gola perché ha notevoli capacità antibatteriche. Tutti i tipi di miele, infatti, hanno questa proprietà in virtù del perossido di idrogeno che contengono e di come le molecole degli zuccheri si legano all’acqua affamando i batteri dei nutrimenti necessari per sopravvivere. Uccidendo i batteri il miele velocizza il processo di guarigione delle infiammazioni.

Esistono diversi tipi di miele che hanno indicazioni simili, ma differenti. E’ da poco presente in farmacia un nuovo integratore liquido, uno sciroppo, a base di miele puro biologico di origine italiana a cui si aggiungono degli estratti vegetali utili a rafforzare la sua azione contro tosse e mal di gola. Il primo è l’estratto di Piantaggine. Grazie all’azione antinfiammatoria, antibatterica, antitussiva ed espettorante di cui la piantaggine è dotata, essa viene largamente impiegata in presenza di malattie da raffreddamento e affezioni delle vie aeree. Alla piantaggine si associa il Timo, le cui proprietà antimicrobiche ed espettoranti sono ascrivibili all’olio essenziale estratto dalle sommità fiorite. Più nel dettaglio queste ultime proprietà sono attribuite ai terpeni e ai fenoli. L’efficacia del timo è piuttosto consolidata tanto che il suo impiego è diffuso per il trattamento delle affezioni delle vie respiratorie. Ancora troviamo la Grindelia, i cui estratti idroalcolici ottenuti dalle sommità fiorite hanno proprietà disinfettanti, mucolitiche e spasmolitiche sulla muscolatura liscia bronchiale. La affianca la Drosera, cui sono attribuite proprietà antinfiammatorie, antisettiche, bronco-spasmolitiche e secretolitiche. Tali attività sono imputabili ai naftochinoni contenuti all’interno della stessa pianta.

Infine nell’integratore troviamo l’estratto dei petali di Papavero che contengono alcaloidi, sostanze mucillaginose e antocianine che conferiscono loro il colore rosso, che in erboristeria si utilizzano per le spiccate proprietà narcotiche, calmanti, decongestionanti ed espettoranti e l’estratto di Edera, cui si ascrivono proprietà principalmente antinfiammatorie, ma anche sedative della tosse e antimicrobiche. Le proprietà secretolitiche ed espettoranti rendono l’edera utile in presenza di tossi, bronchiti e sindromi catarrali croniche su base infiammatoria. Sicuramente un buon prodotto per la tosse di questo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano