L’asma è una malattia molto diffusa che consiste fondamentalmente in una risposta allergica a sostanze irritanti a cui il soggetto è esposto. Spesso però vi è anche una predisposizione genetica assecondata da fattori quali inquinamento atmosferico, infezioni virali o batteriche o cattivi stili di vita.

Gli agenti scatenanti che più spesso sono alla base dell’asma allergica nei soggetti predisposti sono alcuni alimenti come latte, uova, frutta secca, crostacei, fragole, sostanze chimiche, peli di animale, pollini di piante, farmaci, polveri industriali e di casa, soprattutto quelle contenenti l’acaro dei materassi.

In ogni caso, l’albero bronchiale si infiamma, le vie aeree si gonfiano ed il soggetto accusa difficoltà di respiro che diventa sibilante con tosse violenta e pesantezza toracica. L’asma quindi è una malattia seria che incide profondamente sulla qualità di vita del soggetto in quanto causa insonnia e difficoltà a svolgere attività fisiche impegnative.

Per questo solitamente l’asma si cura in modo continuativo per prevenire le crisi acute che sono veramente angoscianti. Si usano quindi broncodilatatori a lunga durata d’azione come il salmeterolo o il formoterolo, di solito associati a cortisonici, sempre per via inalatoria, così da ridurre gli effetti collaterali ed avere una forte azione locale. Nel caso insorgessero comunque degli episodi acuti si utilizzano dei broncodilatatori ad azione immediata come il salbutamolo.

Anche contro l’asma comunque si può ricorrere con grandi vantaggi ai rimedi naturali dell’omeopatia e della fitoterapia. Tra i principi omeopatici ricordiamo Arsenicum album, l’anidride arseniosa, un potente veleno che però, alle diluizioni omeopatiche, si rivela molto utile contro le malattie caratterizzate da debolezza, grande esaurimento dopo piccoli sforzi, flogosi delle mucose, angoscia, tutti sintomi tipici dell’asma. E’ un ottimo rimedio per gli attacchi dispnoici e asmatici con eccessi notturni e in caso di tosse secca con sensazione di soffocamento.

A questo rimedio si possono associare due fitoterapici molto efficaci. Il Ribes nigrum è l’alternativa naturale al cortisone. Le gemme sono ricche di flavonoidi e glicosidi, note per stimolare la produzione di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali e, perciò, capaci di ridurre le infiammazioni e utili come antistaminico. Per questo il suo gemmoderivato si usa nella cura degli stati infiammatori di varia origine, delle allergie e dell’asma.

Il gemmoderivato del Viburnum lantana invece è in grado di esercitare un’azione calmante sul sistema neurovegetativo polmonare e di inibire gli spasmi bronchiali ed è quindi efficace per la cura dell’asma allergica.

Bibliografia: www.curenaturali.it – www.tuttogreen.it – www.farmacista33.it


Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*