Un 52enne ritenuto contiguo a un clan di Gela è stato arrestato questa mattina nell’ambito di un’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza che lo ritiene responsabile di aver estorto consistenti somme di denaro ad operai impegnati nella costruzione del Centro oli della Total, a Tempa Rossa, nella zona di Corleto Perticara.

L’uomo avrebbe agito con metodo mafioso avviando un’estorsione stabile, duratura e sistematica nei confronti degli operai di una società.

In qualità di addetto alla gestione del personale della ditta l’uomo avrebbe costretto gli operai a versargli il denaro ogni mese quale corrispettivo della loro assunzione.

Stamani la Polizia ha perquisito la sede di una società a San Donato Milanese e la casa di un cittadino albanese nel Bresciano .

Nell’inchiesta vi sono altri due indagati per atti relativi al trasferimento fraudolento di beni in realtà riconducibili al 52enne.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*