I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Acerno, allertati dalla Centrale Operativa 112 di Battipaglia, sono intervenuti in una cava di inerti in località “Fiumillo” a Battipaglia per verificare la regolarità delle attività estrattive di materiale litoide.

All’accesso hanno trovato in azione un escavatore meccanico e quindi hanno constatato che era in corso l’utilizzazione della cava.

Avviati gli accertamenti, relativi in particolare all’esibizione e al controllo dei permessi per la coltivazione di cava, i militari hanno scoperto che l’attività estrattiva era esercitata in maniera abusiva ed infatti era stato emesso, già dallo scorso mese di agosto, decreto di sospensione dei lavori dal Genio Civile di Salerno.

Alla luce di quanto emersol’area di cava di circa 6.000 metri quadrati ed il materiale inerte presente sono stati sequestrati insieme all’escavatore, mentre i responsabili sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*