Con una sempre più puntuale azione informativa della sua struttura, la Banca Monte Pruno è impegnata nel fornire e trasmettere alla clientela una serie di elementi che consentano alla stessa di vivere con un maggiore livello di sicurezza grazie alla diffusione di prodotti assicurativi.

Oltre all’aspetto propriamente culturale, l’Italia è uno dei Paesi “meno assicurati” del continente europeo, sottostimando, troppo spesso, l’importanza di munirsi di coperture assicurative per tutelare, ad esempio, la propria persona o il patrimonio. A queste valutazioni vanno aggiunti anche i risultati contenuti nell’ultima indagine dell’IVASS sulle conoscenze e comportamenti assicurativi degli italiani che hanno rivelato un basso livello di alfabetizzazione assicurativa. L’analisi, la prima di questo genere, è stata promossa dall’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (IVASS) nell’ambito del proprio obiettivo strategico volto a promuovere l’educazione assicurativa, strumento essenziale per innalzare il livello di protezione del consumatore e importante leva di sviluppo e di coesione sociale. L’indagine ha coinvolto un campione di 2.053 italiani intervistati per ottenere una rappresentazione della conoscenza assicurativa e dell’alfabetizzazione al rischio.

Il quadro che emerge è espresso da alcuni indici sintetici (conoscenza assicurativa, fiducia, avversione al rischio, logica assicurativa ed efficacia della comunicazione assicurativa) sulla base dei quali è stato elaborato un indice generale di assicurazione. Su una scala 0-100, dove a 60 è attribuita la valutazione di sufficienza, l’indice di conoscenza assicurativa è risultato pari a 30,4. Tale valore risulta contenuto, soprattutto, per l’influenza di bassi livelli nelle conoscenze di base e dei prodotti assicurativi, con risultati peggiori registrati al centro-sud e nelle persone con minore scolarizzazione.

Risultato preoccupante è la divergenza osservata tra la conoscenza auto-attribuitasi dai rispondenti e la conoscenza reale: il 60% degli intervistati dichiara infatti di possedere una conoscenza assicurativa che però, empiricamente, si riscontra solo nel 13,9% dei casi. Questi risultati confermano l’idea che il cliente necessita di una costante consulenza anche in ambito assicurativo, finalizzata a colmare il suo gap cognitivo ed a fornire tutte le risposte necessarie alle più specifiche esigenze finanziarie, previdenziali e di gestione dei rischi.

È utile ricordare come attraverso un’assicurazione possiamo proteggerci da eventi imprevisti che riguardano la salute, i beni e la famiglia. I nostri risparmi, infatti, potrebbero essere insufficienti a fronteggiare tutti gli eventi legati alle nostre esigenze. Gli strumenti assicurativi intervengono in questo senso per coprire le spese inattese. La scelta della polizza, quindi, deve essere fatta con attenzione in base alle proprie esigenze. In quest’ambito, la Banca Monte Pruno, grazie al supporto di Cassa Centrale Banca, ha sviluppato per i propri soci e clienti una linea di prodotti assicurativi dedicata alla copertura dei rischi della famiglia nei rami danni (patrimonio e persona), nella previdenza complementare e nell’investimento.

L’Ufficio Finanza e le Filiali della Banca Monte Pruno sono a completa disposizione per ulteriori informazioni attraverso i seguenti contatti:

  •  jessica.damato@bccmontepruno.it – 0975/398626
  •  francesco.ingino@bccmontepruno.it – 089/794680

– Francesco Ingino – Ufficio Finanza Banca Monte Pruno –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*