Come stabilito dal Decreto attuativo del Ministero dello Sviluppo Economico, le tipologie di interventi ammessi per l’Ecobonus 110% sono:

  • Interventi di riqualificazione energetica globale eseguiti su edifici esistenti o su singole unità immobiliari esistenti.
  • Interventi sull’involucro edilizio di edifici esistenti o parti di edifici esistenti riguardanti: le strutture opache verticali e/o orizzontali delimitanti il volume riscaldati verso l’esterno, verso vani non riscaldati e contro terra; la sostituzione di finestre comprensive di infissi; la posa in opera di schermature solari che riguardino, in particolare, l’installazione di sistemi di schermatura e/o chiusure tecniche oscuranti mobili; parti comuni di edifici condominiali, che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio;
  • Installazione di collettori solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici ed università.
  • Interventi riguardanti gli impianti di climatizzazione invernale e produzione di acqua calda sanitaria in singole unità immobiliari e su parti comuni di edifici condominiali o su tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio: sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione (anche con la contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti), sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di aria calda a condensazione, sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza destinati alla climatizzazione invernale con o senza produzione di acqua calda e alla climatizzazione estiva se reversibili, sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi (pompa di calore integrata con caldaia a condensazione), sostituzione funzionale integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernali con impianti dotati di micro-cogeneratori di potenza elettrica inferiore a 50kWe, sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria
  • Installazione di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili
  • Installazione e messa in opera nelle unità abitative di dispositivi e sistemi di building automation

Se insieme ai suddetti interventi si effettuano anche altri lavori di riqualificazione energetica, come ad esempio la sostituzione di infissi o l’acquisto delle schermature solari, la detrazione del 110% spetta anche su questi lavori nei limiti di spesa relativi a questi ultimi.

CLICCA QUI per scaricare l’allegato B del decreto emanato dal MISE contenente gli interventi ammissibili alle detrazioni fiscali, la detrazione massima o l’importo massimo ammissibile, la percentuale di detrazione e il numero di anni su cui può essere ripartita la detrazione.

Per info: www.studioviglionelibretti.it – info@studioviglionelibretti.it

Telefono: 0975/399004  Cellulare: 338/8122100

 

 

Vai alla RUBRICA DEL CONSULENTE – a cura dello Studio Viglione Libretti –

PUBBLIREDAZIONALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*